I Sentieri dell'ANPIL

All’interno dell’ANPIL sono presenti 8 sentieri principali (segnati sulla carta dei sentieri che si può richiedere, insieme al libro sull’ANPIL, alla reception dell’ agriturismo), 3 sentieri secondari, tracciati minori di collegamento con i percorsi principali. Recentemente è stato attivato anche il sentiero delle “burraie”. Per quanto riguarda durata e dislivelli degli itinerari, si va da quello più breve (30 minuti di percorrenza, 46 metri di dislivello) a quello più lungo (1h 40 min., 450 mt. di dislivello).

All’interno dell’ANPIL si trovano specie rare di fauna e flora, tra cui ben 5 tipi diversi di orchidea; nell’alto corso del fosso del Caprile è presente il Gambero di fiume, specie in diminuzione in Toscana, che vive unicamente in acque limpide e ben ossigenate, ricche di massi, radici e anfratti dove potersi rifugiare.

Nei prati e nelle zone cespugliate è possibile osservare alcune delle più belle e conosciute farfalle italiane e chi si inoltra nella pace dei boschi potrà sentire con frequenza i canti del Pettirosso, del Merlo, della Capinera e del Fringuello, così come i gorgheggi dell’Usignolo. Sono presenti anche rapaci diurni come lo Sparviere e notturni come l’Allocco. Nei querceti di roverella nidifica lo splendido Rigogolo dalla contrastante colorazione gialla e nera e dal caratteristico canto flautato.
Tra i mammiferi presenti nella zona protetta troviamo il tasso, il cinghiale e il capriolo, vera gioia dei bambini.